mercoledì 8 settembre 2010

Peperoni della nonna

Rientrata definitivamente a casa ( ed in possesso di un collegamento internet decente!) finalmente riprendo possesso del mio spazio. Durante gli ultimi giorni che sono stata a Roma abbiamo avuto qualche imprevisto in famiglia che ci ha fatto preoccupare molto e ha fatto sì che il mio post di saluto passasse in secondo piano, poi sono partita molto in fretta ed è finita che non vi ho salutato come avrei voluto.
E' stata un'estate strana, fatta di mille andirivieni, di spaventi e preoccupazioni, di divertimenti e bellissimi posti ed infine di un sospiro di sollievo che mi ha permesso di ricominciare l'anno con il cuore un po' più leggero.
Oggi è un giorno speciale per me, che segna il chiudersi di un anno molto diverso da tutti i precedenti. Sembra un post da 31 Dicembre vero? Beh, sarà che lavorando in un asilo mi sento autorizzata a ragionare in anni scolastici! Ma soprattutto è perchè esattamente un anno fa ero su questo stesso divano a tirar fuori la più grande quantità di lacrime di cui i miei occhietti fossero mai stati capaci. Ed ora è passato un anno, durante il quale ho fatto tante cose e conosciuto tante persone. E' stato così pieno da farmi apparire i precedenti quasi monotòni ( occhio all'accento, non intendo monòtoni!) Insomma nessuno dei cupi scenari che mi immaginavo un anno fa su questo divano si è profilato all'orizzonte! E quest'anno che si apre promette di essere ugualmente entusiasmante!
Non so com'è, ma quando sono così in vena di bilanci e piccole Amarcord sono anche da piatti familiari e tradizionali, e allora sono perfetti i peperoni della nonna, con la loro crosticina e il fondo di pomodoro leggermente bruciacchiaticcio!
Uh, le ricette della nonna ( almeno della mia) sono rigorosamente con le dosi molto approssimative, se non nulle!

Peperoni rossi e gialli
capperi
passata di pomodoro
acciughe (tante!!!)
pangrattato parmigiano
olio e.v.o.

Preparate la teglia con un foglio di carta forno, un goccio d'olio e qualche cucchiaiata di passata di pomodoro, giusto a "sporcare" qua e là.
Lavate i peperoni, divideteli in falde e distribuiteli sulla teglia. Distribuite all'interno delle falde di peperone qualche cappero e qualche pezzetto d'acciuga. Mettete una cucchiaiata di passata in ogni falda e spolverate il tutto di pangrattato e parmigiano. Un giro d'olio e in forno a 180° per una mezz'ora, finchè non si sarà formata una bella crosticina e il pomodoro sul fondo non sia quasi sul punto di bruciacchiarsi.

7 commenti:

La Gaia Celiaca ha detto...

troppo buoni!
li faccio stasera...

Alem ha detto...

un post positivissimo. :):)
bentornata!
Riusciamo a vederci per un aperitivo?
baciii

Lo ha detto...

tesoro me lo ricordo un anno fa e ho visto anche se ha distanza te e il tuo da fare continuo....sei forte e stupenda!!! e sono felicie del tuo buon bilancio...la ricettina è davvero gustosa! un bacione

Kitty's Kitchen ha detto...

sono riuscita a passare e a leggerti, un pochino già me lo avevi anticipato.
Sei forte Eva ma io già lo sapevo, vai così sempre più postiva verso il successo e... pensa al salone! Bacio

Anonimo ha detto...

bentornata!
li ho presi anch'io, gialli e rossi, e stasera li preparo come da ricetta 'lievito e spine'
bacio,
felicia

Lievito e Spine ha detto...

Grazie davvero ragazze!!! Non è certo un mistero quanto mi abbia fatto bene avere questo blog durante l'anno e soprattutto la vicinanza virtuale ed effettiva di chi passa di qui.
Grazie davvero! :-)
P.s. Alem: un aperitivo?? Sfondi una porta aperta!!!

Silvia ha detto...

Com'è difficile lasciare un commento dopo tutte queste belle parole! Certo, la preoccupazione che avevo l'anno scorso è pari all'orgoglio di vederti oggi così allegra, forte e attiva!
Allora, buon anno!!!