mercoledì 10 novembre 2010

Finocchi croccanti noci e cardamomo bianco

Sul serio, ogni volta penso: " Vabbè, questo è proprio il peggio, più in basso non si può proprio scendere!" e invece no, devo ammettere che Berlusconi riesce disgraziatamente ogni volta a stupirmi! Non so com'è, ma nel mio Dna non ci deve essere la frase "Al peggio non c'è mai fine", e così anche quando l'altro giorno se ne è uscito con la battuta omofoba "Meglio essere appassionati di belle ragazze che gay" più che da lui mi sono fatta sorprendere ancora dal mio stupore e dalla mia incredulità. Stavolta DEV'ESSERE il fondo!!
Sentire quella frase e provare il desiderio di dimostrare il mio sdegno, la vergogna e la solidarietà verso tutti gli omosessuali è stato tutt'uno. Per fortuna un'amica e un'altra hanno trovato l'idea giusta per esprimere il nostro dissenso nel modo che più ci è congeniale qui nella food-blogosfera: la parola, l'ironia, mestoli e padelle.
Nella manifestazione promossa dall' Arcigay a Firenze sabato scorso lo slogan è stato "Porta un finocchio per Silvio"; da qui a "Metti un finocchio a cena... - Buon appetito Mr. B.!" il passo è stato breve.

Metti un finocchio a cenaE così stasera finocchi per tutti, anche qui da noi, nella speranza che la civiltà torni presto in questo Paese sempre più volgare.

Finocchi croccanti noci e cardamomo bianco

1 finocchio
1 uovo
2 cucc. di pangrattato
l'equivalente di una grossa arancia di mollica di pane raffermo
farina q.b.
6 noci sgusciate
2 bacche di cardamomo bianco
olio per friggere
sale

Pulite il finocchio, eliminate le foglie più esterne e tagliatelo a spicchietti (io ho tagliato ogni quarto in 4 spicchietti = 16 spicchietti totali) e sbollentateli un paio di minuti in acqua bollente salata. Scolateli delicatamente. Sbattete l'uovo con un pizzico di sale e i semini del cardamomo pestati. Spezzettate le noci con il coltello, tagliate anche la mollica a cubettini piccoli piccoli e mescolateli insieme unendo anche il pangrattato. Passate gli spicchi di finocchio nella farina facendola penetrare bene anche tra le foglie, poi nell'uovo aromatizzato con il cardamomo ed infine nel mix di pane e noci. Impanate per bene e friggete in olio caldo .

7 commenti:

Claudia ha detto...

sono d'accordo anche io. mi piace questa iniziativa. ma esiste pure il cardamomo bianco? oltre quello verde e nero? proprio io non lo sapevo cavolo!!!ma ha lo stesso profumo?baci Claudia

Lievito e Spine ha detto...

In effetti ti aspettavo al varco! :-) Certo hai fatto a tempo di record!!
Leggi qua sul cardamomo http://it.wikipedia.org/wiki/Cardamomo
un bacio

Ely ha detto...

splendida ricetta!! che croccantezza!

La Gaia Celiaca ha detto...

prima di tutto complimenti per la ricetta, molto invitante e originale.

per il resto, come ben sai, al peggio non c'è mai fine, è per questo che ogni tanto bisogna, a mio parere, alzare la voce. e ti ringrazio moltissimo di averla alzata insieme a noi, anche da parte della mia "socia" in questa avventura, Norma

aggiorno subito l'elenco con il tuo contributo
gaia

Silvia ha detto...

Una magnifica, ottima risposta!
Dare un segno di esserci ed essere in disaccordo con questo "peggio" è anche un modo per evidenziare che l'Italia è piena di persone sdegnate.
Un bacio,
Silvia

Danda ha detto...

Che bella iniziativa!!!
Condivido pienamente i tuoi sentimenti! Gli omosessuali sono delle persone ultra-sensibili, creative, allegre!
Mah, anche io ultimamente penso spesso che non c'è limite al peggio...
Per quanto riguarda la ricetta è davvero invitante!!!
W i finocchi! :D

P.s.: ah dimenticavo!!! C'è un SOS Recycle per te nel mio blog! ;)

Claudia ha detto...

Concordo. Questa iniziativa è davvero utile...speriamo che faccia il giusto effetto sulle giuste persone! :-) Ad ogni modo questi finocchi mi ispirano moltissimo...sembrano davvero deliziosi! Brava!