domenica 31 maggio 2009

Il biove delle Simili

Quattro giorni di pausa mi permettono di fare tante cose; non devo rinunciare a fare nulla per avere il tempo di fare altre cose o vedere qualcuno. Tutto sommato dovrebbe funzionare così tutte le settimane!!
Ho avuto il tempo persino di dedicarmi ad un po' di pane, che era tanto tempo che non facevo. E ho scelto questa ricetta. Si sa, le Sorelle Simili non tradiscono mai.
Questo pane è semplice e veloce, ma fa davvero una bella figura in tavola.

Per 4 bei paninoni:
500 g farina 0
280 g di acqua
20 g lievito di birra
20 g strutto
10 g malto d'orzo
8 g sale

Sciogliere il lievito in acqua con l'aggiunta del malto. Iniziare ad impastare la farina con il liquido e una volta terminato di unirlo aggiungere sale e strutto. impastare bene, formare una palla e lasciar lievitare 20 minuti coperto da un canovaccio umido.
Passato questo tempo dividere l'impasto in due filoni.
Spianare il primo dei due filoni in un rettangolo sottile con l'aiuto di un mattarello.
arrotolare per il lato lungo
e rispianare in una lunga lingua larga circa 6 cm.
Arrotolare la lingua di impasto tenendo le dita sui lati in modo da non far formare punte.
Mettere sul tavolo un pacco di farina coperto con un telo infarinato, mettere la prima pagnotta con il lembo finale in basso e la chiocciola poggiata al pacco. Mettere la pagnotta ottenuta con il secondo filone "chiocciola contro chiocciola" inframezzando le due con il telo infarinato e chiudere con un altro pacco di farina coperto dal telo.
In questo caso non avevo pacchi chiusi di alcunchè e ho dovuto usare degli stampi. Ma la cosa importante è che le pagnotte rimangano costrette durante la lievitazione.
Lasciar lievitare 30-40 min coperto con il telo.
Una volta passato il tempo prendere delicatamente le pagnotte e tagliarle a metà tagliando trasversalmente la chiocciola. Poggiare i panini sulla teglia mantenendo il taglio verso l'alto.
Incidere con una lama i pani nel mezzo.
Cuocere in forno caldo a 210° per 25-30 min.



7 commenti:

Lory ha detto...

E' buonissimo questo pane, lo faccio spessissimo, solo che io lo divido ulteriormente a metà e mi vengono 8 "biovette". :-)
Ciao ciao

Pupina ha detto...

Le Simili sono una vera sicurezza, e le biove sono fantastiche.
Brava!

Lievito e Spine ha detto...

Ah, 8 biovette, che bella idea, in effetti sono pochi gli sprocedati che così se lo finiscono un biove!!
Un bacio

marsettina ha detto...

anche io adoro questo pane è buonissimo

Mary ha detto...

che buoni il pane fatto in casa cosi profumato!

Cristina ha detto...

Ciao sei stata bravissima nella spiegazione.
Anch'io faccio spesso questo pane, solo più piccolo per comodità.
ciao

Mirtilla ha detto...

ma come ti invidio,sei bravissima!!!io creo solo.."mattoni!!!"