domenica 11 aprile 2010

Crostata di ricotta e visciole

Classico dolce da pranzo domenicale che mi ha permesso di aprire religiosamente un barattolo di confettura di visciole fatta l'estate scorsa! Certo è incredibile la differenza che si ha con quella comprata. Io ancora non sono riuscita a trovarne in giro una decente, con il giusto grado di acidità e sufficientemente poco dolce.

Crostata di ricotta e visciole
Per la frolla:
300 g di farina 00
150 g di burro freddo
100 g di zucchero
2 tuorli
1 bustina di vanillina
1 pizzico di sale

Per il composto di ricotta:
400 g di ricotta mista
75 g di zucchero
2 uova
1 cucc. di rum

150 g di confettura di visciole

50 g di granella di mandorle

Preparate la pasta frolla mettendo tutti gli ingredienti nel mixer e azionando finchè non si otterrà un composto tutto "bricioloso". Compattate, avvolgete nella pellicola e mettete a riposare in frigo una mezz'oretta.
Nel frattempo preparate il composto alla ricotta amalgamando tutti gli ingredienti con una frusta fino ad avere un'amalgama liscia ed omogenea. Tostate in forno la granella di mandorle qualche minuto.
Stendete la frolla e utilizzatene circa i due terzi per preparare la base della torta; sistematela sulla teglia. Distribuite sulla base le mandorle e la confettura, poi coprite con il composto di ricotta e terminate con il resto della frolla ridotta a striscioline.
Infornate a 170° per circa un'ora.
Servite fredda.

5 commenti:

La Gaia Celiaca ha detto...

la voglio!

problema n. 1: la marmellata di visciole.

dove le trovo le visciole?

Alem ha detto...

slealissima!!!
La marmellata di visciole fatta in casa.... argh!

Laura ha detto...

Ciao!sono Laura dalla redazione di Blog di Cucina.
Volevo invitarti a partecipare alla prima raccolta di ricette organizzata dal nostro sito "E adesso?!?..come riciclare le uova di Pasqua" a cui possono aderire tutti gli aggregati come te.
Vieni a scoprire di che si tratta
Clicca quì

Ti aspettiamo!

la Redazione di BdC

Lievito e Spine ha detto...

Io per le visciole ho iniziato a tormentare il mio verdumaio da inizio maggio perchè tenesse gli occhi aperti e mi trovasse una cassetta!
Il 12 giugno ( esattamente il giorno prima del mio compleannno con le conseguenti mille cose da fere!!) ho ricevuto la sua telefonata e son dovuta andare a ritirare 5 Kg di microscopiche viscioline! L'operazione di snocciolamento è stata mostruosa anche perchè certo non si può usare il solito attrezzo dato che sono così piccole.. alla fin della fiera c'eravamo io e mia mamma a snocciolare in costume per limitare i danni! Comunque tutta la cucina sembrava il set si un film splatter!!
Un bacio

Kiss Kiss Anna ha detto...

Le visciole??????? E' una vita che non ne mangio una.... mi ricordo che mi sedevo sotto l'abero, nella casa di campagna della mia nonna, e ne mangiavo fino a scoppiare..... che nostalgia.... Mille baci Anna.