domenica 7 giugno 2009

Il babà rustico


Eccomi qui. Il we è stato faticoso e con il forno sempre a pieno regime, ma siamo arrivati alla fine, e finalmente ho il tempo di postare la ricetta del mitico babà.
Per casa questa ricetta si fa da anni, ognuno ha la sua ricetta ma non so con precisione da chi ebbe origine. Comunque, per me è la preparazione da festa per antonomasia.
E' sempre stata destinata solo alle feste comandate perchè era un lavoro davvero titanico. Dopo averlo fatto in maniera tradizionale avevo sempre male al braccio per un paio di giorni.
E poi l'impasto: non c'è volta anche dopo anni, Ken o non Ken, che non si guardi con sospetto quell'impasto molliccio, quasi liquido. Il pensiero"non verrà mai fuori niente di decente da questo slimer!!". E invece ogni volta il miracolo si ripete. Incredibilmente questo blob molliccio a un certo punto di sbattimenti (letterale) inizia a compattarsi e a diventare man mano sempre più simile ad un chewingum.
Ma poche chiacchiere:
350g di farina
25 g di lievito di birra
2 uova
50 g di strutto
un pizzico di sale, pepe
1 bicchiere d'acqua
150g salame ( io di solito svuoto il frigo dei vari culetti)
200 g di formaggio, magari fontina
Fare una fontana con la farina, impastare con mezzo bicchiere d'acqua in cui avrete sciolto il cubetto di lievito. Coprire e far lievitare due ore.
Ora unire all'impasto le uova, lo strutto, sale, pepe e diluire con l'altro mezzo bicchiere d'acqua anche se vi sembra assolutamente suicida aggiungere altro liquido all'impasto. Ora potete fare due cose:
1) con il metodo tradizionale si lavora sul piano di lavoro e si cerca di acchiappare l'impasto con la mano come con un grande pizzicone ( che spiegazione professionale !). In altre parole, un po' come se doveste simulare il movimento di quelle draghe del parco giochi: quei giochi dei lunapark in cui si deve manovrare un braccio meccanico per prendere il premio desiderato. Si deve prendere l'impasto e poi ributtarlo sul piano di lavoro. In pratica questo è il movimento base, man mano che si ripete con forza l'impasto prenderà man mano forma e diventerà man mano più elastico. Ci vorrà almeno mezz'ora di lavoro. Sarà pronto quando l'impasto, facendo quel mvimento, si attaccherà alla mano e si inizierà a staccare dal piano in un sol blocco.

2) Vi sedete e guardate placidamente il vostro Ken che fa tutto il lavoro .
Così è come si presenta l'impasto appena aggiunte uova strutto e acqua. E' liquido, molliccio e grumoso.

Tadaaaaaaa. L'impasto dopo un 10-15 minuti di duro lavoro ( del vostro Ken) è diventato questa bella e incredibile massa elastica.
A questo punto unite formaggio e salame a cubetti.
Per questa foto ho tirato su il gancio, presa la macchinetta, fatto varie foto prima di ottenere quella desiderata e per tutto il tempo l'impasto è rimasto attaccato al gancio. Per rendere l'idea dell'elasticità.
Trasferite l'impasto in una tortiera a ciambella imburrata.
Coprire e lasciar lievitare fino al raddoppio.
Infornare a 175 ° per circa mezz'ora. Fate la prova stecchino.

6 commenti:

marsettina ha detto...

è davvero nu' baba'!!

manu e silvia ha detto...

Ciao! ma che sfizioso questo babà! ed il ripieno è saporitissimo!
bravissima!
bacioni

Mary ha detto...

interesante questo babà rustico!

Mirtilla ha detto...

questa e'una vera delizia!!!

Lo ha detto...

auguri alla mamma ...e grande babà....così sempre davvero godurioso....un bacione

GM C ha detto...

Ciao, complimenti per il blog, lo trovo ricco di spunti. La ricetta del tuo babà rustico somiglia un po' a quella della brioche rustica che faccio io, in effetti ho un po' modificato quella originale e al posto dello strutto uso margarina vegetale o burro ma nella ricetta che uso al posto dell'acqua si usa il latte. Anche questa è buonissima!