mercoledì 24 marzo 2010

Patate Hasselback

Lo so, è più periodo da insalatine dietetiche che da ciccione patate burrose! Ma queste patate le ho fatte qualche tempo fa e tutto sommato, per chi se le può ancora permettere, vanno ancora bene! Io ora in effetti sono a insalatina e pollo!
La ricetta di queste perticolari patate svedesi permette di ottenere delle patate estremamente croccanti all'esterno e morbide al centro. Si sa, il burro fa miracoli!!

Patate Hasselback

Per 5 persone:
10 patate piccoline
4 cucc. di burro fuso (se avete il burro salato è perfetto)
50 g di parmigiano
pangrattato
sale, pepe
Pelate le patate, tagliate una piccola fettina alla base per renderle stabili e infilate uno steccone a 1 centimetro di distanza dalla base. Affettate la patata molto sottilmente arrivando con il coltello a toccare lo stecchino. Naturalmente più farete sottili le fettine più verranno croccanti; io non supererei i 2 mm,
anzi, se avete un buon coltello affilato rimarrei più intorno al millimetro.
Sfilate lo stecchino dalla patata appena affettata, mettetela in una bacinella piena d'acqua e proseguite con le altre.
Sciacquate più volte le patate "sfogliando" bene con le dita sotto l'acqua le varie lamelle. Quest'operazione è molto importante perchè permette di eliminare l'amido e fa si che le fettine restino ben separate in cottura.
Sistemate le vostre patate sulla teglia, salate, pepate e mettete in forno caldo 200° per 10 minuti.
Passato questo tempo tirate fuori, irrorate con il burro fuso e rimettete al forno per altri 20 minuti. A questo punto spolverate con pangrattato e parmigiano e abbiate l'accortezza si ribagnare le patate con il burro che sarà colato sul fondo della teglia. Finite di cuocere ( ancora mezz'ora circa).

6 commenti:

La Gaia Celiaca ha detto...

non avevo mai sentito questa ricetta, è davvero gustosissima!

complimenti!

Alem ha detto...

eva, anche io dovrei essere ad insalata e petto di pollo, ma non ce la faccio. GIURO!
la prova costume non la passo, quest'anno andrò al mare alle otto di mattina con la maglietta!

Elisakitty's Kitchen ha detto...

Hai capito il trucchettoOOOOOO! Lo stecchino! No ma che forte non c'avevo mai pensato e ogni volta che vedevo queste patate mi chievo come si potesse fare per non spatasciarle inevitabilmente... Un pò di burro in questi casi CE vuole! Chissà che buone!

Claudia ha detto...

Eva, anch'io sto cercando di seguire una...non diciamo dieta ma piuttosto alimentazione equilibrata....però queste patate fanno venire l'acquolina in bocca.
p.s.
vedo che il link al mio blog della tua lista è fermo a 4 settimane fa forse devi caricare l'home page del blog ? te lo dico perchè ho problemi con i feed .
baci Claudia

Kiss Kiss Anna ha detto...

Altro che dieta..........qui si banchetta....Brava...mille baci Anna

Lievito e Spine ha detto...

Lo so, altro che dieta, qui è una tragedia!!!!
@Elisakitty: se hai lo steccone in legno è ancora meglio, eviti l'orrenda sensazione del contatto del coltello con un altro metallo!
@Claudia: non so che succede con il tuo link, ho provato anche a ricaricarlo da zero ma risulta sempre bloccato a 5 settimane fa. Non so che fare! :-(
Un bacio a tutte