mercoledì 7 gennaio 2009

Torcetti classici e neri


Eccomi quì, com'è? Passata la festa...
...si torna alla vita normale. Tutto sommato mi sono fatta un po' sopraffare da queste feste e, una cosa tira l'altra, tra corse e rincorse il mio bel blog è rimasto trascurato. Mi dispiace perchè è accaduto quando è stata pubblicata l'intervista doppia di Panna e Delizia... chissà che brutta figura che ho fatto con chi è venuto a vedere e ha visto l'ultimo post dell'8 Dicembre!!
Ma sarà un caso che oggi abbiamo smontato l'albero ed è arrivato anche il primo post dell'anno.
Comunque, ieri, per festeggiare l'Epifania abbiamo deciso di fare una bella cioccolata calda! E così abbiamo passato il pomeriggio tutti attorno al tavolo tra tazze fumanti di cioccolata peruviana e piatti di biscotti.
Ed ecco i primi, i più buoni e allo stesso tempo quelli che mi fanno più "aria di casa": i Torcetti.
Certo, non saranno gli stessi che si comprano al Biscottificio Cervo ad Andorno o all'emporio (quello di destra) a Campiglia, ma gli si avvicinano incredibilmente!
La ricetta l'ho un pochino modificata da una di Pupi di cooker.


Per circa 30 torcetti bianchi e un'ottantina di torcetti neri:
500 g di farina 00
25 g lievito di birra
25 g di zucchero
1 bustina di vanillina
1 cucchiaino di sale
200 g di burro morbido
125-150g di acqua tiepida
30 g cacao amaro
150g di zucchero per rotolare i biscotti

Io per l'impasto ho usato il ken, ma si può fare tranquillamenta anche a mano.
Setacciare la farina nella ciotola del Ken, unire zucchero, vanillina, sale e, mano a mano che gira il burro morbido. Continuare ad impastare e unire a poco a poco l'acqua in cui avrete sciolto il lievito. Regolatevi con la consistenza per la quantità d'acqua (sciogliete il lievito solo in una parte e poi aggiungete il resto se serve), deve venire un impasto piuttosto morbido, tipo quello di un pane al burro, non so se rendo l'idea.
Lavorare circa 5 minuti e poi dare gli ultimi giri a mano sul piano di lavoro.
Dividere in due l'impasto e mettere quello bianco da parte. Rimettere una metà nel Ken e unire il cacao e un altro goccino d'acqua per tornare alla consistenza dell'impasto bianco.
Mettere i due impasti in ciotole coperte da pellicola a lievitare per circa 1h e mezza. ( A me è stato necessario in realtà arrivare a due ore)
Riprendere l'impasto bianco, dividerlo in due parti e ricavare da ognuna 15 rotolini lunghi circa 20 cm con le punte leggermente assottigliate. Sovrapporre le due estremità dei rotolini schiacciando leggermente per ottenere la forma tradizionale.
Passare nello zucchero semolato e posare sulla teglia. Cuocere in forno ventilato a 180° per circa 15-18 minuti. Far freddare sulla gratella.
Per la versione nera ho preso dall'impasto dei pezzetti grandi come nocciole da cui ho ricavato dei rotolini lunghi da 10 a 15 cm lasciati poi dritti. Vanno più sottili di quelli bianchi. Passare nello zucchero, per questi sottili basteranno 10 minuti di cottura.

4 commenti:

Lo ha detto...

ciao carissima, bentornata!! Che immagina meravigliosa di tutti intorno al tavolo con cioccolata e profumati biscotti! buon anno

manu e silvia ha detto...

Bentornata! questi torcetti sono davvero molto belli e semplici da preparare...e poi ne riescono in quantità!!!
bacioni

antonietta ha detto...

buon anno e ottim sti dolcetti

Snooky doodle ha detto...

che belli questi gli vorrei propio provare :)